Mag 31

Recensione di “Xeoma”, soluzione all-in-one di videosorveglianza


Che da più di 10 anni io usi esclusivamente e felicemente Linux sia a livello di client, sia a livello server, non è un mistero.

In ogni ambito per il desktop ormai ci sono soluzioni potente ed usabili per risolvere ogni problema: da LibreOffice per la suite da ufficio, Gimp per il fotoritocco, Inkscape per la grafica vettoriale, Clementine come player audio, VLC come player video, Pidgin per la chat, passando a soluzioni potenti come Kodi quale Media Player. L’elenco è infinito.

Ma da anni mi scontro regolarmente con la problematica della videosorveglianza.

Le soluzioni attualmente utilizzabili su Linux sono essenzialmente due: ZoneMinder e Motion.
ZoneMinder è smodatamente potente, ultraconfigurabile, ma faragginoso da usare e complicato da installare: non ha una vera GUI ma si amministra con browser web, richiede un server MySQL, richiede un server web (abitualmente Apache2). E poi è piuttosto pesante. C’è da diventare matti anche solo per fare la rotazione dei log video (se si vuole ottemperare alla regola che impone la cancellazione entro 24h).

Motion d’altro canto condivide alcuni limiti di ZM (niente GUI, neanche via web), ma con limiti grossi (si configura tramite edit a mano di file testuali).

Insomma: due soluzioni, nessuna utilizzabile da un utente casalingo medio.

Non volendo installare nuovamente ZoneMinder, mi sono pochi giorni fa imbattuto in un programma che non conoscevo e che mi ha meravigliato: Xeoma di FelenaSoft.

Xeoma è multipiattaforma: Linux, Mac e Windows, oltre a Android, iOS e Raspberry Pi. Sì, Raspberry, avete letto bene; ti torneremo.

È un software commerciale, disponibile in molte versioni diverse, con prezzi che partono da $0 per la versione gratuita, $8,95 per la versione Lite a 1 telecamera, $29,95 per 4 telecamere, $99 a 8 telecamere, per poi salire fino ad un massimo di 3.000 telecamere. Ok, non credo sia quello il mio scenario.

Cosa ho bisogno IO (e credo l’utente medio) da un sistema di videosorveglianza? Personalmente mi servono 5-6 fonti video, vorrei la registrazione 24h/24 con rotazione degli ultimi giorni, ed un archivio degli eventi di movimento in certe zone e/o orari. E Xeoma mi fa tutto questo (e molto altro).

Mi serve una soluzione leggera, da installare su un server poco potente, e mi serve potermi collegare remotamente: con un client dal desktop di casa (o del lavoro), e via web dal cellulare. E Xeoma fa anche questo.

Vediamo come fare.

Una volta scaricato il file TGZ dal sito web del produttore, è sufficiente scompattarlo

tar xvvzf xeoma_linux64.tgz

A questo punto è possibile eseguire la versione completa client/server con

./xeoma_trial_standard.app

Se vogliamo utilizzare client e server su macchine diverse, scarichiamo e scompattiamo lo stesso file sulle due macchine; successivamente sul server dare questi due comandi:

$ ./xeoma_trial_standard.app -showpassword
Current password for network access: MOxyza=4RM
$ sudo ./xeoma_trial_standard.app -core

Il primo comando ci fornirà la password di collegamento al server.

Dal client invece eseguire

$ ./xeoma_trial_standard.app -client

Per collegarsi usare l’IP del server e la password che abbiamo appena recuperato.

Se dobbiamo collegarci da fuori della nostra LAN ricordiamoci di inoltrare il traffico IP della porta 8090 ed il gioco è fatto.

Al primo avvio il server mi ha fatto una scansione completa di tutta la LAN trovando sì le mie 5 webcam (tutte compatibili Foscam), ma interpretando anche i router come webcam; poco male, si cancellano in pochi secondi.

Terminata la configurazione mi è apparsa la schermata riassuntiva delle mie webcam:

Screenshot at 2016-05-31 09:20:31Già a questo punto sono rimasto colpito, ma dopo pochi minuti ero assolutamente stupefatto.

Entrando nella configuazione delle singole webcam si scopre la possibilità di create delle catene di eventi:
Screenshot at 2016-05-31 09:21:29 A prima occhiata può sembrare poco fruibile, ma dopo pochi minuti tutto sarà estremamente chiaro.

La prima icona è la sorgente, la webcam. L’icona con l’orologio è uno scheduler che permette di programmare gli orari di funzionamento di ciò che è valle; l’omino in movimento permette di attivare il motion detection e la sua configurazione (vedremo oltre); l’occhio con i libri è l’archivio.

Cosa mi significa questa catena? Vuol semplicemente dire che il programma archivia le immagini dei movimenti che registra in un un certo orario. Una catena molto impegnativa da creare con altri programmi, qui la faccio con un drag&drop. Wow!

La catena sotto è in grado, con due semplici icone, di inviare e-mail di avviso quando qualcosa non funziona: ho finito lo spazio su disco, la telecamera non invia segnale, oppure qualcosa l’ha accecata, eccetera.

Screenshot at 2016-05-31 09:21:46

Torniamo a parlare un momento della rilevazione di movimento. Questa è la schermata di configurazione;Screenshot at 2016-05-31 10:19:44

Come potete vedere è estremamente semplice da configurare; se necessarrio si può tracciare un’area nella quale la rilevazione è attiva; nel mio caso ho disattivato le aree che possono essere oggetto di illuminazione esterna diretta o riflesso, per ridurre i falsi positivi. Posso selezionare per quanto tempo deve registrare dopo il termine del movimento. Posso impostare la sensibilità al movimento. Molto semplice e potente.

Nella schermata principale i movimenti rilevati saranno evidenziati da un rettangolo verde e la webcam da una cornice rossa.

Ancora un accenno al server web. Per attivarlo e sufficiente entrare nella configurazione della webcam e cliccare su “Server Web”; si aggiungerà l’icona relativa, ed il server web sarà già immediatamente attivo

Screenshot at 2016-05-31 10:24:14

È possibile eventualmente configurare il server web tramite queste opzioni:

Screenshot at 2016-05-31 10:24:23

Ma quale il risultato fruibile online?

Screenshot at 2016-05-31 10:25:36

Oltre alla visione live, posso consultare remotamente l’intero archivio. Wow!

Screenshot at 2016-05-31 10:26:01

Un ultimo accenno a quello che rende ancora più fantastico questo programma.

Avete presente il Raspberry Pi 2? Un microcomputer che consuma circa 3 Watt, alimentato da un caricabatterie per smartphone, e dotato di uscita HDMI compatibile con ogni televisione?

Beh, Felenasoft ha fatto il porting di Xeona anche per Raspberry Pi 2. E io l’ho provato.

Cosa posso dire? Pazzesco! Mi ha supportato senza problemi 9 webcam, con solo un po’ di lag. E l’ho collegato direttamente alla TV. In pratica con i €40 di acquisto del Raspberry avete un servizio di videosorveglianza completo; se volete basta la versione Free di Xeoma, se volete più feature quelle a pagamento.

Sono solo rose? Beh qualche spina c’è.

Sotto Linux l’installazione non crea le icone per il desktop, quindi bisogna andare di terminale e pazienza.

La traduzione in italiano è grottesca in diversi punti: ad esempio “Giocare solo slot punto” non mi è chiaro cosa significhi, salvo che “giocare” è l’errata traduzione di “play”.

La versione Android è estremamente lenta a partire sul mio telefono (circa 1 minuto), quindi poco adatta ad una rapida consultazione; d’altro canto è completissima come la versione desktop, quindi potete pensare anche di comprare un tablet da €50-60 ed appenderlo in negozio, può fare tutto in totale autonomia, senza bisogno di server. Molto, molto interessante.

Le caratteristiche sono molte di più di quelle che vi ho elencato, per darvi un’idea vi posso solo accennare che c’è il modulo che permette di leggere ed archiviare le targhe della macchine che passano davanti alla webcam. Pauroso, eh?

Mag 11

Corso di “Pet Therapy Multisistemica” a Loano (SV)

L’Associazione Pet Therapy VdA Onlus propone una nuova edizione del corso di formazione in “Pet Therapy Multisistemica” – Operatore di Terapia e Attività Multisistemica Assistita con Animali secondo i propri metodi: Pet Therapy Multisistemica®, Educazione Empatica Comunicativa® del cane.

Il corso si terrà presso la sede di Loano (Savona), ed avrà inizio nel mese di Ottobre 2016.

A breve inseriremo il programma del corso.

SONO APERTE LE PRE-ISCRIZIONI

Per Info: pettherapyvda@gmail.com
Cell. 345 2885206 – 3459759185